Robiola di Roccaverano D.O.P.

Zona di produzione

Piemonte: province di Asti, Alessandria.

Tipologia

Formaggio grasso a pasta cruda, molle, priva di occhiatura.

Latte

Di capra delle razze Roccaverano e Camosciata Alpina, miscelato a latte di pecora delle Langhe e di vacca delle razze Piemontese e Buna Alpina; intero, crudo.

Crosta

Lieve fioritura naturale di muffe o assente, colore bianco latte oppure paglierino (Robiola di Roccaverano Fresco); fioritura naturale di muffe, colore bianco crema, paglierino oppure leggermente rossiccio (Robiola di Roccaverano Affinato).

Stagionatura

Da 4 a 10 giorni (Robiola di Roccaverano Fresco); oltre 11 giorni (Robiola di Roccaverano Affinato).

Produzione

Annuale.

Abstract

Tracce storiche di questo formaggio si rintracciano in un manoscritto del 1899, firmato dal Sacerdote Pistone, che racconta la storia della parrocchia di Roccaverano tra il 960 e il 1860. In questi scritti si ricordano le cinque fiere annuali che si svolgevano nel Comune di Roccaverano, citando la vendita per esportazione di “eccellenti formaggi di Robiole”. Questa testimonianza chiarisce la notorietà di questo formaggio, che non era dunque conosciuto solo a livello nazionale, ma anche all’estero, specialmente in Francia.

Production area

Piemonte: provinces of Asti, Alessandria.

Typology

Fat cheese with raw, soft paste, without eyes.

Milk

Goat of the breeds Roccaverano and Camosciata Alpina, mixed with goat of Langs milk and cow of the breeds Piemontese and Bruna Alpina; whole, raw.

Rind

Slight veined, white or straw yellow colored (Robiola di Roccaverano Fresco); naturally veined and cream white, straw yellow or reddish colored (Robiola di Roccaverano Affinato).

Ageing

From 4 to 10 days (Robiola di Roccaverano Fresco); over 11 days (Robiola di Roccaverano Affinato).

Production

Annual.

Abstract

Historical marks of this cheese can be found in a manuscript dated 1899, signed by the priest Pistone, which tells about history of the parish of Roccaverano between 960 and 1860. Among its pages there are references to the five annual fairs which took place in municipality of Roccaverano, and is told about export of “excellent Robiola cheese”. This witness explains the fame of this cheese, which was not only known in Italy, but even abroad, especially in France.